Non ti cureranno, ma possono aiutare ad alleviare il prurito

Non ti cureranno, ma possono aiutare ad alleviare il prurito

« E se queste attività possono aiutare quelle condizioni della pelle, è lecito ritenere che possano anche aiutare con l’orticaria », dice Friedman.

Altri modi scientificamente provati per alleviare lo stress includono dormire a sufficienza, seguire una dieta sana, mantenere una forte rete sociale e un equilibrio tra lavoro e vita privata, adottare un atteggiamento di gratitudine, abbracciare la spiritualità, pensare positivamente e sorridere.

CORRELATO: Come gestire lo stress

Se soffri di dermatografismo, i farmaci – antistaminici orali, come la cetirizina (Zyrtec) o la fexofenadina – possono aiutarti, dice Elmariah. Non ti cureranno, ma possono aiutare ad alleviare il prurito.

Alcune persone traggono vantaggio dall’evitare la lana, dai prodotti chimici e dai profumi irritanti e dai saponi aggressivi e dall’uso di emollienti per idratare la pelle.

Se lo stress contribuisce all’orticaria, controllarlo può essere d’aiuto. Non solo la gestione dello stress riduce la frequenza o la gravità degli alveari, ma raccoglierai tutti gli altri benefici fisici, mentali ed emotivi di affrontare bene lo stress che affronti, dice Elmariah.

CORRELATO: Cosa succede al tuo corpo quando ti senti stressato

Perché l’esercizio fisico e il sonno sono la tua ultima difesa contro lo stress

Le prove dimostrano costantemente che entrambi i fattori svolgono un ruolo fondamentale nel tenere sotto controllo lo stress.

Articolo

Iscriviti alla nostra Newsletter sulla pelle sana!

Fonti editoriali e verifica dei fatti

Sachdeva S, Gupta V, Amin SS, Tahseen M. Orticaria cronica. Giornale indiano di dermatologia. Novembre-dicembre 2011. Fraser K, Robertson L. Chronic Orticaria and Autoimmunity. Lettera di terapia della pelle. Novembre-dicembre 2018. Dermatographism. Cleveland Clinic. 16 maggio 2018. Mostra meno

Le ultime novità sugli alveari

Trattamento dell’orticaria idiopatica cronica

Vari farmaci sono stati progettati per bloccare la risposta immunitaria che causa l’orticaria. Scopri le tue opzioni di trattamento.

Di Beth W. Orenstein, 21 ottobre 2015

Vivere con orticaria cronica: la storia di Sierra

L’orticaria cronica è imprevedibile e i sintomi possono andare e venire per anni. Una newyorkese lo sa fin troppo bene e ha trovato il modo di farcela.

Di Denise Mann, 21 ottobre 2015

Alveari o qualcos’altro?

Molti disturbi della pelle possono causare eruzioni cutanee irritate e pruriginose, rendendo difficile distinguere tra orticaria cronica e altre condizioni della pelle.

Di Caitlin Ultimo, 17 giugno 2015

7 suggerimenti per aiutarti a gestire l’orticaria cronica

Che si tratti di applicare una lozione lenitiva o di provare un integratore di vitamina D, ci sono dei passaggi che puoi intraprendere per gestire l’orticaria cronica. Comincia qui.

Di Natalia Macrynikola, 17 giugno 2015

Cosa sono gli alveari cronici?

Orticaria – lividi rossi o bianchi pruriginosi sulla pelle – che durano più di sei settimane sono chiamati orticaria cronica. Impara a riconoscere i segni di questa pelle. . .

Di Caitlin Ultimo, 17 giugno 2015

7 sorprendenti fattori scatenanti di orticaria cronica

Sapevi già che il calore può scatenare l’orticaria, ma lo sapevi che anche la carie e lo stress possono farlo?

Di Natalia Macrynikola, 17 giugno 2015

Il miglior sollievo per l’orticaria indotta dal freddo

Questa insolita condizione cronica di orticaria divampa quando ci sono cambiamenti improvvisi da caldo a freddo (e viceversa). Queste strategie di coping possono aiutarti a evitare il pericolo. . .

Di Madeline R. Vann, MPH, 24 febbraio 2012

6 consigli post-chirurgici per aiutare la tua incisione a guarire

La giusta alimentazione è una parte fondamentale, ma spesso trascurata, del piano di recupero.

Di Andrea Peirce 26 aprile 2021 Contenuti pubblicitari sponsorizzati

8 cose che le persone con eczema devono sapere sui vaccini COVID-19

La stragrande maggioranza delle persone con dermatite atopica può trarre vantaggio dall’ottenere un vaccino per proteggersi dal nuovo coronavirus, affermano i dermatologi. Leggere. . .

Di Moira Lawler, 20 aprile 2021

Tu – Sì, tu! – Può diventare un sostenitore del paziente con psoriasi

Di Howard Chang, 25 marzo 2021 « 

Thinkstock

L’orticaria cronica, nota anche come orticaria cronica, è una condizione della pelle scomoda caratterizzata da lividi rossi pruriginosi che possono apparire ovunque sul tuo corpo. « Circa l’85% delle volte, non sappiamo cosa lo causa », afferma Miriam Anand, MD, allergologo di Allergy Associates and Asthma a Tempe, Arizona. Quando la causa dell’orticaria non può essere determinata, la condizione è nota come orticaria cronica idiopatica. Ciò rappresenta una sfida quando si tratta di trattare l’orticaria cronica, che per definizione dura più di sei settimane e talvolta può andare e venire per anni.

Oltre a causare disagio, l’orticaria cronica può interferire con le attività quotidiane, ma ci sono molti modi per gestire la condizione, anche se non si conosce la causa. Inizia con questi passaggi per lenire o prevenire i sintomi associati all’orticaria cronica:

1. Evita i trigger noti

Uno dei modi migliori per controllare l’orticaria è evitare i trigger noti, secondo un rapporto pubblicato nel numero di giugno 2015 del Journal of the European Academy of Dermatology and Venereology. Per determinare quali fattori scatenanti potrebbero interessarti, il primo passo è vedere il tuo allergologo. « Facciamo test allergologici per vedere se il tuo corpo sta reagendo a uno dei tanti allergeni che possono causare orticaria », afferma il dottor Anand. Alcuni di questi allergeni sono:

Alcuni alimenti, in particolare arachidi, uova, frutta a guscio, crostacei e alcuni additivi alimentari Alcuni farmaci antidolorifici, come l’aspirina e l’ibuprofene Stimoli fisici come pressione, bactefort altroconsumo temperatura, esercizio fisico e esposizione al sole Infezioni batteriche, comprese infezioni del tratto urinario Infezioni virali, come il comune raffreddore e epatite, peli di animali domestici, polline

Se uno o più di questi allergeni risulta essere la causa dei tuoi alveari, dice Anand, il tuo medico lavorerà con te per capire come evitare l’esposizione. « Se un fattore scatenante non viene trovato dopo il test, il medico cercherà altre cause di orticaria cronica », aggiunge. Uno di questi potrebbe essere una condizione autoimmune: quasi la metà di tutti i casi di orticaria cronica è dovuta a un sistema immunitario iperattivo, secondo l’American Osteopathic College of Dermatology. Trattare una condizione medica di base, dice Anand, può aiutarti a liberarti dei sintomi dell’orticaria cronica.

2. Prendi i tuoi farmaci

Gli antistaminici sono solitamente la prima linea di trattamento per l’orticaria cronica. « Di solito prescrivo prima un antistaminico a lunga durata d’azione », dice Anand, « e se non funziona, ne aggiungo un secondo. « Se gli antistaminici non aiutano, il medico può prescrivere un altro farmaco. Secondo uno studio pubblicato nel marzo 2013 sul New England Journal of Medicine, l’omalizumab, un farmaco iniettabile comunemente usato per trattare l’asma, si è rivelato efficace nel trattamento della maggior parte delle persone che non rispondevano agli antistaminici. Altri trattamenti che il medico potrebbe prescrivere includono corticosteroidi (solo per uso a breve termine) o iniezioni di adrenalina (se si verificano gonfiore alle labbra o alla gola). Per aumentare l’efficacia del trattamento, segui sempre le istruzioni del medico quando si tratta di assumere i farmaci e non saltare nessuna dose. Parla con il tuo medico se hai domande o dubbi sui tuoi farmaci.

3. Lenire la pelle

Più la tua pelle è secca, più si sente pruriginosa, tentando di grattarti. Ma grattarsi è una delle cose peggiori che puoi fare, dice Anand, perché può aggravare l’orticaria. Per calmare il prurito, mantieni la pelle idratata, dice. Fare bagni frequenti può anche aiutare a ridurre prurito e graffi, secondo l’American College of Allergy, Asthma Immunologia (ACAAI).

Inoltre, raffreddare l’area interessata può dare una sensazione di sollievo alla pelle (a condizione che la temperatura fredda non sia uno dei fattori scatenanti dell’alveare). Esistono molti modi per rinfrescare la pelle, tra cui:

Applicare un farmaco o una crema antinfiammatoria, come prescritto dal medico Posizionarsi davanti a un ventilatore Applicare un impacco freddo

4. Indossare abiti larghi e leggeri

L’attrito e la pressione costanti sulla pelle possono peggiorare l’orticaria, secondo l’ACAAI. Evita di indossare indumenti stretti, cinture strette e persino scarpe inadatte: l’orticaria può anche apparire sulla pianta dei piedi. Scegli invece abiti larghi con tessuti morbidi.

5. Parlate con il vostro medico di un integratore di vitamina D.

L’aggiunta di un integratore di vitamina D al piano di trattamento può aiutare a ridurre i sintomi dell’orticaria cronica, secondo un piccolo studio pubblicato nel gennaio 2014 su Annals of Allergy, Asthma Immunologia. Nello studio di due anni, le persone con orticaria cronica che hanno assunto un supplemento giornaliero di vitamina D3 insieme ai loro regolari farmaci per l’allergia hanno registrato una diminuzione del 33% dei sintomi entro la prima settimana. Sono necessarie ulteriori ricerche per confermare i benefici dell’integrazione di vitamina D per l’orticaria cronica. Parla con il tuo medico della possibilità di aggiungere un integratore al tuo trattamento.  

6. Considera terapie alternative

È stato scoperto che lo stress peggiora l’orticaria e le tecniche che promuovono il rilassamento, come la respirazione profonda, la meditazione e lo yoga, possono essere buoni modi per ridurre lo stress, dice Anand. Alcuni studi indicano un potenziale legame tra l’agopuntura e una diminuzione dei sintomi dell’orticaria cronica, ma sono necessarie ulteriori ricerche per confermare questi risultati.

7. Gestisci le tue emozioni

Quando hai orticaria cronica, la maggior parte dei tuoi sforzi può essere naturalmente diretta alla gestione dei sintomi visibili. Ma non dimenticare di affrontare i sintomi invisibili della condizione: ansia e depressione spesso accompagnano l’orticaria cronica. « Questo è logico », dice Anand, « poiché vivere con una condizione cronica può essere difficile e scomodo. È stato dimostrato che l’orticaria cronica aumenta il disagio emotivo, i sentimenti di isolamento e la stanchezza. Se questi sintomi ti sembrano familiari, parlare con un terapista può aiutarti ad alleviare un po ‘di pressione emotiva.

Iscriviti alla nostra Newsletter sulla pelle sana!

Le ultime novità sugli alveari

Trattamento dell’orticaria idiopatica cronica

Vari farmaci sono stati progettati per bloccare la risposta immunitaria che causa l’orticaria. Scopri le tue opzioni di trattamento.

Di Beth W. Orenstein, 21 ottobre 2015

Vivere con orticaria cronica: la storia di Sierra

L’orticaria cronica è imprevedibile e i sintomi possono andare e venire per anni. Una newyorkese lo sa fin troppo bene e ha trovato il modo di farcela.

Di Denise Mann, 21 ottobre 2015

Alveari o qualcos’altro?

Molti disturbi della pelle possono causare eruzioni cutanee irritate e pruriginose, rendendo difficile distinguere tra orticaria cronica e altre condizioni della pelle.

Di Caitlin Ultimo, 17 giugno 2015

Cosa sono gli alveari cronici?

Orticaria – lividi rossi o bianchi pruriginosi sulla pelle – che durano più di sei settimane sono chiamati orticaria cronica. Impara a riconoscere i segni di questa pelle. . .

Di Caitlin Ultimo, 17 giugno 2015

7 sorprendenti fattori scatenanti di orticaria cronica

Sapevi già che il calore può scatenare l’orticaria, ma lo sapevi che anche la carie e lo stress possono farlo?

Di Natalia Macrynikola, 17 giugno 2015

Il miglior sollievo per l’orticaria indotta dal freddo

Questa insolita condizione cronica di orticaria divampa quando ci sono cambiamenti improvvisi da caldo a freddo (e viceversa). Queste strategie di coping possono aiutarti a evitare il pericolo. . .

Di Madeline R. Vann, MPH, 24 febbraio 2012

6 consigli post-chirurgici per aiutare la tua incisione a guarire

La giusta alimentazione è una parte fondamentale, ma spesso trascurata, del piano di recupero.

Di Andrea Peirce 26 aprile 2021 Contenuti pubblicitari sponsorizzati

8 cose che le persone con eczema devono sapere sui vaccini COVID-19

La stragrande maggioranza delle persone con dermatite atopica può trarre vantaggio dall’ottenere un vaccino per proteggersi dal nuovo coronavirus, affermano i dermatologi. Leggere. . .

Di Moira Lawler, 20 aprile 2021

Tu – Sì, tu! – Può diventare un sostenitore del paziente con psoriasi

Di Howard Chang, 25 marzo 2021

La vita con la psoriasi come un americano asiatico può significare « mangiare amaro »

Di Howard Chang, 3 marzo 2021 « 

Quando si tratta di curare l’orticaria, ci sono molti rimedi casalinghi che possono aiutare. I medici dicono di idratare la pelle, ma salta le creme anti-prurito da banco (che possono effettivamente peggiorare l’orticaria).

Gli alveari non sono solo una condizione comune – circa il 20% delle persone se ne occuperà a un certo punto della vita – sono anche decisamente fastidiosi, persino scomodi al punto che dormire, lavorare, andare a scuola e socializzare possono essere compromessi . (1) Fortunatamente, sono disponibili numerose opzioni di trattamento, comprese alcune che puoi fare da solo a casa.

Questi rimedi casalinghi possono aiutare con l’orticaria

Gli alveari possono presentarsi come una lesione solitaria o in gruppi. Sebbene possano sembrare allarmanti, la maggior parte degli alveari scompare entro 24 ore. (2) Non c’è molto che puoi fare per farli sparire più rapidamente durante quel periodo. Ma ci sono dei passaggi che puoi adottare per alleviare il prurito e forse prevenire la comparsa di un altro alveare. (3)

Usa antistaminici da banco

Un antistaminico da banco 24 ore su 24 come Claritin, Zyrtec o difenidramina (la forma generica di Benadryl), può aiutare ad alleviare il prurito e il disagio, afferma Sarina Elmariah, MD, PhD, dermatologa certificata presso il Massachusetts General Hospital di Boston.

Gli antistaminici sono progettati per ridurre o bloccare l’istamina, una sostanza chimica nel corpo che è responsabile di protuberanze simili a lividi e prurito. Se scoppi di nuovo l’orticaria dopo che il medicinale è svanito, prendilo per tre o cinque giorni e poi fermati per vedere se hai più orticaria. Se è così, dovresti consultare il tuo medico, dice il dottor Elmariah – e puoi continuare a prendere l’antistaminico fino a quando non lo fai o il tuo medico ti dice diversamente.

« L’assunzione di farmaci a questo punto significa più prevenire un altro [focolaio di orticaria] che curare quello esistente », afferma Adam Friedman, MD, professore di dermatologia presso la George Washington University School of Medicine and Health Sciences di Washington, DC.

Ma non prendere l’aspirina e i farmaci antinfiammatori non steroidei, poiché potrebbero peggiorare l’orticaria, dice.

Salta le creme topiche

E non essere nemmeno tentato di provare terapie topiche. “L’idrocortisone può aiutare un po ‘; La neosporina, come antibiotico, non farà altro che uccidere i normali batteri sulla pelle; e il Benadryl topico è noto per causare dermatite da contatto (una reazione allergica che assomiglia a un eczema) « , spiega il dott. Friedman.

NON graffiare

Uno dei passaggi più importanti nella gestione dell’orticaria è resistere all’impulso di grattare quel prurito. Ciò potrebbe rompere l’alveare, il che potrebbe metterti a rischio di infezione, dice Friedman. La terapia del ghiaccio sotto forma di impacco freddo o un sacchetto di piselli congelati è il modo migliore per reprimere il prurito.

Idratare

Idratare la pelle può avere un effetto rinfrescante, ancora di più se si raffredda prima la crema idratante in frigorifero, afferma Anthony M. Rossi, MD, assistente dermatologo presso il Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York City. (Puoi saltare questo rimedio, però, se soffri di orticaria da freddo o orticaria che deriva dall’esposizione al freddo. In questo caso, salta la terapia del freddo.)

A volte gli alveari richiedono cure mediche immediate; Ecco quando agire rapidamente

In caso di problemi respiratori, consultare immediatamente un medico. L’orticaria è spesso associata a una grave reazione allergica chiamata anafilassi e una condizione chiamata angioedema, in cui i tessuti del viso, delle labbra, della lingua, della gola e persino dei genitali possono gonfiarsi. (Altri segni di angioedema includono gonfiore articolare, dolore ai tessuti profondi e respiro sibilante.) Entrambe le condizioni giustificano un viaggio al pronto soccorso. (1,3)

%d blogueurs aiment cette page :