Registrati al Technology for Precision Health Summit per vedere le dimostrazioni di tecnologia sanitaria di alcune delle aziende di medicina personalizzata più innovative e ascoltare discussioni approfondite sulla somministrazione di farmaci di precisione, innovazione negli studi clinici e progressi in oncologia.

Registrati al Technology for Precision Health Summit per vedere le dimostrazioni di tecnologia sanitaria di alcune delle aziende di medicina personalizzata più innovative e ascoltare discussioni approfondite sulla somministrazione di farmaci di precisione, innovazione negli studi clinici e progressi in oncologia.

Continua a leggere… « , » Di Micah Weinberg In che modo l’Affordable Care Act influenzerà me e la mia famiglia? La risposta, come la legge stessa, è complicata. Ci saranno tante storie sulla riforma sanitaria quante sono le famiglie. Ma sono fiducioso che la maggior parte di queste storie andrà bene. Lo dico sia come pazzo di politica sanitaria, con la mia società di consulenza in materia di politica sanitaria, sia come marito e padre. Mia moglie ed io viviamo a Sacramento, in California, e abbiamo un figlio di cinque anni. Anche mia moglie ha una condizione di salute preesistente. Non è nulla di pericoloso per la vita, ma è abbastanza grave che le sia stata rifiutata una regolare copertura assicurativa sanitaria. Fino a un terzo degli americani deve affrontare un problema simile, secondo il Government Accountability Office. Trovare una copertura sanitaria conveniente e di alta qualità per la mia famiglia è stato, anche per me, un « esperto » nel settore dell’assicurazione sanitaria, molto complicato e frustrante. Quindi lavoro con un broker di assicurazioni sanitarie per capire le mie opzioni. Attualmente, abbiamo la copertura « COBRA » per mia moglie, un tipo di assicurazione sanitaria che puoi ottenere per 18 mesi dopo aver lasciato la copertura sanitaria sponsorizzata dal datore di lavoro e che è disponibile indipendentemente dalla storia clinica.

È costoso, tuttavia, ci costa $ 655 al mese. Quindi, poiché non ho un datore di lavoro per fornire la copertura, compro una polizza separata nel cosiddetto « mercato individuale » per coprire me e mio figlio. Ciò costa $ 482 al mese. Quindi, prima di arrivare alle spese mediche vive, sborsiamo $ 13.644 all’anno in premi dell’assicurazione sanitaria. In realtà è un po ‘meno del costo medio del premio di $ 18.430 per le persone con un’assicurazione sponsorizzata dal datore di lavoro (come calcolato nel Milliman Medical Index del 2013), ma la differenza è che le persone con un’assicurazione sponsorizzata dal datore di lavoro non devono sottoscriverla il loro libretto degli assegni e pagare l’intero conto, poiché la loro azienda ne copre una parte e prende il resto dalla loro paga. La nostra copertura è buona per quello che paghiamo, ma non in modo straordinario. Si tratta di un paio di prodotti simili PPO (Preferred Provider Organization) tramite Blue Shield of California che hanno una rete abbastanza ampia di medici e ospedali.

La mia vita diventerà meno complicata e frustrante il 1 ° gennaio 2014, il giorno in cui inizierà la copertura della riforma sanitaria?recensioni su reduslim Credo che lo farà. Continua a leggere … « , » Di Sean Boulger La FTC ha scoperto che le frodi sanitarie sono aumentate ultimamente e probabilmente continueranno ad aumentare fino a ottobre. Parliamo di come individuare le truffe ed evitare qualsiasi problema quando sei pronto per il passaggio a Obamacare. Obamacare Card Scam Una delle truffe sanitarie più popolari che circola con l’avvicinarsi del 1 ° ottobre è nota come « Obamacare card ». È una tecnica utilizzata dai truffatori per rubare i dati della carta di credito dei consumatori e i numeri di previdenza sociale. Come funziona la truffa della carta Obamacare? Fondamentalmente, le vittime ricevono una telefonata da qualcuno che afferma di rappresentare il governo. Il chiamante li informa che hanno bisogno di questa tessera assicurativa per avere diritto alla copertura ai sensi dell’Affordable Care Act, oppure può dire che la carta Obamacare offre sconti extra. Chiedono informazioni personali private in modo che possano inviarti la carta.

Ma non esiste una carta Obamacare: stai solo fornendo le tue informazioni a truffatori e ladri di identità. Il mercato dell’assicurazione sanitaria entrerà in vigore a ottobre e la FTC prevede che il numero di truffe correlate aumenterà nel frattempo. La truffa dell’aggiornamento delle informazioni Un’altra truffa popolare riguarda i truffatori che si spacciano per funzionari di Medicare. Questi falsi rappresentanti di Medicare chiamano i consumatori e dicono che stanno aggiornando o verificando le informazioni personali. Ai consumatori viene detto che potrebbero dover affrontare una sorta di conseguenza se non si conformano. Il Sacramento Bee ha di più: « … impostori che affermano di provenire da Medicare hanno detto ai consumatori che dovevano consegnare le loro informazioni personali o finanziarie al fine di continuare l’idoneità perché » il cambiamento è all’orizzonte « . Ma niente nell’Affordable Care Act minaccia i benefici esistenti o gli iscritti a medicare… ”In altre parole, non dovresti ricevere chiamate Medicare a causa dell’Affordable Care Act. In caso di dubbi sui vantaggi Medicare, non rispondere a un chiamante a freddo. Contatta invece direttamente i tuoi rappresentanti Medicare. Continua a leggere … « , » Di Michelle Snyder Negli ultimi anni, abbiamo visto numerosi articoli sull’impatto dei cambiamenti ambientali sulla salute della nostra popolazione. Si va dall’aumento dei tassi e della gravità delle malattie respiratorie alla recrudescenza di malattie infettive a causa dell’aumento delle temperature. Tuttavia, fino a questo fine settimana, mentre partecipavo a un festival cinematografico in Colorado (nome non divulgato perché non voglio che diventi più affollato!), Non mi era davvero venuto in mente che esistessero paralleli interessanti tra i movimenti di riforma ambientale e sanitaria.

E anche se questo probabilmente non dovrebbe sorprendere visto che la sanità e l’ambiente sono due dei “problemi più gravi” del nostro Paese – difficili da descrivere, cause multiple e non facilmente risolvibili con una risposta – sono rimasto comunque incuriosito dalle somiglianze. 1) Locale, locale, locale – Il movimento ambientalista ha finalmente capito che il cambiamento avverrà solo se rendi le questioni locali – non si tratta solo del pianeta ma del tuo cortile. (Mio padre che non poteva sentirmi pronunciare la parola cambiamento climatico senza irrompere negli alveari o lasciare la stanza, recentemente mi ha detto che pensa che « potrebbe succedere qualcosa perché i pesci nel fiume su cui trascorre metà dei suoi giorni stanno iniziando a morire ») Quelli di noi nel settore sanitario sanno da sempre che l’organizzazione, la fornitura e il finanziamento dell’assistenza sanitaria sono locali. E mentre i più grandi cambiamenti negli ultimi anni sono stati guidati dalla politica del governo, la parte difficile sta davanti e avrà successo solo grazie alle azioni a livello locale. 2) Mostrami i soldi – Che si tratti di ambiente o assistenza sanitaria – fino a quando non influisce sui profitti del consumatore (danni alla proprietà, aumento dei prezzi del gas, maggiori spese vive), può essere difficile convincere la maggioranza delle persone a dedicare il proprio tempo ed energia per cambiare. Nel settore sanitario siamo ancora agli inizi, ma stiamo iniziando a vedere l’impatto delle persone che devono pagare di più di tasca propria per le loro cure mediche. Il tempo ci dirà se l’impatto sarà tutto positivo, ma almeno stiamo riconoscendo che gli incentivi finanziari possono svolgere un ruolo chiave nel cambiare il comportamento. Continua a leggere … « , » Di Vik Khanna Mangia le tue verdure. Spegni la televisione.

 Esci e gioca. Vai a letto in tempo. Questi quattro imperativi erano una volta tra i messaggi fondamentali consegnati ai bambini dai loro genitori e vicini, un insieme di parametri comportamentali che le persone intuitivamente si aspettavano avrebbero aiutato a produrre bambini sani ed equilibrati. Non siamo più così bravi in ​​questo. Come tanti altri comportamenti che animano la frase “responsabilità personale”, di fronte al tumulto economico e demografico abbiamo deciso di passarci sopra nelle nostre case, quartieri, scuole e chiese. Vogliamo ora che i datori di lavoro se ne occupino e il benessere contingente alla salute è il passo finale nell’ascesa del datore di lavoro come nuovo genitore. I datori di lavoro si trovano a insegnare ai dipendenti come leggere e scrivere in modo efficace, fare matematica, essere educati, come mangiare in presenza degli altri e persino come dormire meglio. Perché non gettare ai loro piedi l’idea che i datori di lavoro dovrebbero costringere i lavoratori a intraprendere strategie di benessere sul posto di lavoro invadenti e dubbie, che sono facili come una torta per i più sani, ma molto più difficili per i meno fortunati che sono, apparentemente, più aiuto?

 Questo non è il motivo per cui la maggior parte delle persone avvia un’attività (a meno che, ovviamente, tu non sia un venditore di prodotti di benessere). Non è certo il motivo per cui le persone si dedicano al lavoro, che dovrebbe essere per garantire (si spera) prosperità individuale e familiare e sperimentare il contributo unico alla dignità personale che deriva da sforzi mirati. I datori di lavoro statunitensi non sono responsabili della crisi delle malattie croniche; a dire il vero, la loro sofferenza per i costi di molti eventi sensibili al benessere è limitata perché la maggior parte delle catastrofi mediche che i programmi di benessere contingenti alla salute promettono di prevenire (come attacchi di cuore, ictus e molti tumori) si verificano prevalentemente nelle persone anziane che hanno per lo più lasciato la forza lavoro. I datori di lavoro sono stati coinvolti nel vortice dei cambiamenti demografici, industriali e tecnologici proprio come il resto di noi. Tuttavia, non solo cerchiamo attivamente la loro partecipazione a spedizioni di pesca come programmi di benessere sul posto di lavoro contingenti, alcuni di loro saltano con entrambi i piedi. Questo dovrebbe aiutarti a ricordarti che il tuo CEO potrebbe essere solo quello che si è laureato in fondo alla sua classe. Continua a leggere… « , » Di Andy Oram Gli attivisti della riforma sanitaria e gli esperti di privacy sono ai ferri corti da anni. Coloro che reclamizzano la riforma sanitaria si lamentano che un’eccessiva sensibilità ai rischi per la privacy frenerebbe i progressi nei trattamenti. Correndo in parallelo ma nella direzione opposta, il lato della privacy sostiene che le politiche attuali stanno mettendo in pericolo i pazienti e che l’attuale corsa ai record elettronici e allo scambio di informazioni sanitarie può peggiorare le cose. È tempo di superare questi argomenti e trovare un terreno comune su cui istituire politiche a beneficio dei pazienti. Fortunatamente, è arrivato il momento in cui possiamo farlo. La preoccupazione comune di questi due campi di dare ai pazienti potere e controllo può guidare soluzioni tecnologiche e politiche. Deborah Peel, una psichiatra che ha fondato Patient Privacy Rights, è stata criticata in passato da sostenitori dell’uso dei dati per affermazioni e dichiarazioni sconsiderate.

Ma il suo impegno con gli esperti di tecnologia è cresciuto negli anni e, data la nomina di un Chief Technology Officer, Adrian Gropper, che è uno dei principali blogger su questo sito, PPR sta dando un contributo reale alla discussione sulle tecnologie appropriate. PPR ha anche organizzato tre vertici sulla privacy in ambito sanitario a Washington, DC, presso il Georgetown Law Center, a pochi isolati dal Campidoglio. Sebbene gli assistenti del Congresso non abbiano trovato la strada per queste conferenze come speravamo (sono nel comitato di pianificazione della conferenza), attirano una vasta gamma di amministratori statali e federali insieme a tecnologi, avvocati, accademici, difensori dei pazienti e assistenza sanitaria analisti del settore. Il vertice più recente, tenutosi il 5 e 6 giugno, ha trovato alcuni modi per andare avanti sulla condivisione dei dati rispetto alla situazione di stallo della privacy in aree quali archivi dei pazienti, consenso, anonimizzazione e segmentazione dei dati. Ha inoltre evidenziato quanto siano difficili questi compiti. Continua a leggere… « , » Di Shirie Leng, MD Chiunque abbia letto il mio lavoro sa che articoli come quello scritto domenica sul New York Times da Elisabeth Rosenthal riceveranno immediatamente una risposta da me. Se non l’hai letto, ecco il link. Da dove comincio con questo ??? Lascerò che la signora Rosenthal ti parli di quante colonscopie non necessarie facciamo. Le lascio dire quanto costa di più qui che altrove. Affronterò la parte dell’anestesia. Lascia che ti racconti una piccola storia.

  Quando ero un bambino anestesista il mio ospedale mandava anestesisti « di sotto » per fare l’anestesia per le procedure gastrointestinali forse una volta alla settimana per alcune ore. Era il 2004 o giù di lì. Ora inviamo tre anestesisti certificati da bordo a varie unità GI ogni giorno tutto il giorno. Facciamo forse 25 casi in media al giorno. Ora, parte di ciò è dovuto all’espansione aggressiva dell’unità per le procedure GI avanzate, nonché all’aggiunta di un gruppo privato esterno che è stato recentemente inserito nel sistema ospedaliero più ampio. È anche perché siamo lì. Non è un caso che non appena abbiamo impegnato le truppe nella battaglia GI, all’improvviso, tutti hanno avuto bisogno dell’anestesia. L’articolo del NYT usa Dierdre Yapalater come esempio, un sano sessantenne. Mettendo da parte il costo ridicolo dell’intera procedura, le sono stati fatturati $ 2.400 per l’anestesia. Ma non aveva bisogno di anestesia. Non c’è assolutamente alcun motivo per lei di coinvolgere un anestesista per quel caso. Nessuna. La cura dell’anestesia era limitata ai pazienti molto malati, non perché fossero più difficili da sedare (in realtà spesso sono più facili) ma per monitorarli da vicino a causa del loro tenue stato fisiologico.

  Ora lo stanno capendo tutti. Perché ha ottenuto l’anestesia, perché l’anestesista l’ha somministrata, perché l’assicurazione la paga? Continua a leggere … «  » https://thehealthcareblog.com/blog/2017/11/14/the-next-tech-wave-to-impact-personalized-health/ », »200″, »OK « , » di HEALTH 2.0 POST SPONSORIZZATO Il Technology For Precision Health Summit è proprio dietro l’angolo ed è il luogo ideale per scoprire nuove piattaforme digitali che miglioreranno l’esperienza del paziente e accedere a una visione più approfondita dei dati alla base delle decisioni chiave per il trattamento e per il mantenimento della salute. Unisciti a più di 300 operatori sanitari e finanziatori, sostenitori, sviluppatori, investitori, imprenditori, responsabili politici e sostenitori per il vertice ricco di azione di 1 giorno che include: presentazione Keynote sulla qualità dell’esperienza del paziente; e iniziative per migliorare gli operatori sanitari per rivedere, analizzare e condividere in modo sicuro le informazioni mediche in tutto il sistema sanitario da Claudia Williams, CEO di Manifest MedEx; e una presentazione di Carlos Bustamante, professore di scienza dei dati biomedici, di genetica presso la Stanford Medicine sull’iniziativa sulla salute di precisione della Stanford Medicine, e una panoramica del suo Precision Health and Integrated Diagnostics Center. Presentazioni e demo di Syapse e Cota incentrate sulla genomica e altre tecnologie omiche che si stanno rapidamente diffondendo tra i medici e nelle cartelle cliniche elettroniche (EHR) durante la sessione Medicina di precisione – Supporto decisionale per i medici. Nuova sessione di strumenti di diagnostica e screening con demo live di Helix, DotLab, Ivary e ColorGenomics.

Uno sguardo approfondito alle fonti di finanziamento per la medicina e la salute di precisione, nonché informazioni su come la medicina basata sul valore e gli incentivi e le politiche per la salute della popolazione stanno plasmando gli investimenti con Illumina Accelerator, GE Ventures, Cricket Health e l’Ufficio di pianificazione e ricerca del governatore della California durante la sessione Business Models and Investing in Precision Health. Che cosa stai aspettando? Registrati al Technology for Precision Health Summit per vedere le dimostrazioni di tecnologia sanitaria di alcune delle aziende di medicina personalizzata più innovative e ascoltare discussioni approfondite sulla somministrazione di farmaci di precisione, innovazione negli studi clinici e progressi in oncologia. Spread the love Categorie: In primo piano, Salute 2.0, THCBist, Di tendenza « , » « , » « , » « , » « , » « , » « , » « , » « , » «  » https://thehealthcareblog.com/ blog / 2012/02/06 / un-modo-migliore-per-evitare-una-gravidanza / « , » 200 « , » OK « , » Di John Goodman Sai che siamo entrati nella stagione sciocca in cui è in corso un importante dibattito nazionale se alle persone dovrebbe essere dato qualcosa gratuitamente che potrebbero facilmente pagare di tasca propria.

%d blogueurs aiment cette page :