Il VfGH deve ancora prendere una decisione su un’altra domanda in materia: l’Associazione degli operatori di bar Shisha Austria (VSBÖ) vuole essere esentata dal divieto di fumo.

Il VfGH deve ancora prendere una decisione su un’altra domanda in materia: l’Associazione degli operatori di bar Shisha Austria (VSBÖ) vuole essere esentata dal divieto di fumo.

Il bar Shisha è un caso speciale

Il VfGH deve ancora prendere una decisione su un’altra domanda in materia: l’Associazione degli operatori di bar Shisha Austria (VSBÖ) vuole essere esentata dal divieto di fumo. Si sostiene che nessuno vada a un bar shisha per altri scopi che fumare una pipa ad acqua

Adatto per l’argomento: come smettere di fumare!

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Circa 14.000 persone muoiono ogni anno in Austria a causa del fumo. Ora i proprietari locali vogliono ribaltare il divieto di fumo gastrico ancora una volta pianificato dal governo di coalizione rosso-nero, poi abrogato dal governo blu-turchese e infine riattivato da tutte le parti tranne l’FPÖ all’inizio di luglio dell’anno tramite la corte costituzionale.

A tal fine è stata presentata una domanda individuale al VfGH. « La domanda individuale per il divieto di fumare nei ristoranti notturni in conformità con la legge sulla protezione radicale dei non fumatori approvata dal Consiglio nazionale il 2 luglio 2019 con effetto dal 1 ° novembre 2019 è stata presentata alla Corte costituzionale austriaca la mattina del 13 agosto 2019 », ha detto una trasmissione .

Differenza richiesta

A quanto pare gli operatori dell’iniziativa vogliono distinguere una «  » gastronomia notturna «  » dagli altri ristoranti: «  » Lo sfondo è la situazione intorno alla protezione dei vicini che non è stata pensata fino in fondo, visto che ci sono fino a 50.000 fumatori in tutta l’Austria davanti ai ristoranti notturni È previsto il periodo dalle 22:00 alle 6:00 e questo porterà a un massiccio inquinamento acustico dei residenti « , ha affermato in una trasmissione Stefan Ratzenberger, portavoce del gruppo di interesse » « Gastronomia notturna per la protezione dei residenti » « . Il gruppo di interesse comprende circa 1.500 società.

Un miliardo di morti in tutto il mondo

Circa sei milioni di persone nel mondo attualmente muoiono ogni anno a causa del consumo di tabacco. Senza misure più severe, questo numero salirà a otto milioni di vittime entro il 2030 «  », ha scritto la rivista medica britannica «  » The Lancet «  » nel gennaio 2017, citando un rapporto di 700 pagine («  » The Economics of Tobacco and Tobacco Control «  ») dall’US National Cancer Institute (NCI) e dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).slim4vit bufala Un trilione di dollari di danni (850 miliardi di euro) – a causa della perdita di produttività e dei costi sanitari – sarebbe compensato da soli 269 miliardi di dollari (2.294 miliardi di euro) di entrate fiscali sul tabacco. Per il 21 ° secolo, si prevedono circa un miliardo di morti per il fumo in tutto il mondo.

Il cancro al polmone viene attualmente diagnosticato in 1,8 milioni di persone in tutto il mondo ogni anno. 1,6 milioni di pazienti muoiono ogni anno. Il tasso di sopravvivenza a cinque anni è solo del 15%. Per quanto riguarda il trattamento del carcinoma bronchiale, l’Austria è tra i leader mondiali, ma il numero di nuovi casi di cancro ai polmoni è aumentato notevolmente negli ultimi anni. Entro il 2030 dovrebbero esserci il doppio dei casi. Soprattutto, sempre più donne ne sono affette o muoiono, scriveva la Società austriaca di pneumologia (ÖGP) prima della Giornata mondiale del cancro al polmone (1 agosto).

Entro il 2030 si prevede un aumento del 91% rispetto al 2014 per donne e uomini, ovvero quasi un raddoppio dei casi di cancro ai polmoni in Austria. Mentre a 7.200 uomini e 5.200 donne è stato diagnosticato un cancro ai polmoni nel 2014, Statistics Austria prevede che ci saranno circa 11.700 uomini e 11.900 donne nel 2030. Il numero di donne che soffrono di cancro ai polmoni aumenterà così del 129% e quello degli uomini del 64%.

Nel 1990, a 2.598 uomini e 873 donne è stato diagnosticato un cancro ai polmoni; nel 2009, 2.829 uomini sono stati diagnosticati con cancro ai polmoni e 1.531 donne. Statistics Austria prevede 2.948 nuovi casi per gli uomini e 2.277 per le donne per il 2020. Per gli uomini con 2.958 nuovi casi di cancro al polmone nel 2030, sono stati previsti solo un numero leggermente maggiore di nuovi casi di cancro al polmone rispetto al 2020, mentre per le donne con una previsione di 3.208 nuovi casi, è previsto nuovamente un aumento significativo. Allora avranno superato gli uomini.

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Commenti

Accedi Connettiti a Facebook

Come ha annunciato mercoledì la Corte costituzionale, si è rifiutata di trattare l’applicazione della cosiddetta gastronomia notturna in materia di divieto di fumo. Il margine di manovra del legislatore in termini di politica giuridica non è stato superato.

Le domande vengono elaborate dalla Corte costituzionale, ecc. respinto se non hanno sufficienti possibilità di successo sullo sfondo della giurisprudenza precedente. «  » Un caso del genere era qui «  », ha detto un comunicato stampa.

Diversi proprietari di locali notturni avevano fatto appello al VfGH contro il nuovo divieto assoluto di fumare nei ristoranti, approvato dal Consiglio nazionale nel luglio 2019 dal 1 ° novembre 2019. Nella loro applicazione individuale, volevano sapere come distinguere la gastronomia notturna dal resto dei ristoranti, poiché i loro visitatori avrebbero età e strutture per gli ospiti diverse, nonché comportamenti di utilizzo diversi rispetto alla ristorazione. Il divieto di fumo comporterebbe anche un aumento del fastidio per i residenti da parte degli ospiti che fumano all’aperto, il che potrebbe comportare ulteriori restrizioni sul funzionamento di tali ristoranti.

Domanda di interesse

La VfGH ha fatto riferimento alla sua constatazione del 18 giugno 2019 (ricorso contro la revoca del divieto generale di fumo nei ristoranti; nota), secondo la quale «  » Il fumo di tabacco […] è un fenomeno sociale dannoso per la salute e mette in pericolo anche altre persone  » « è. Il legislatore non dovrebbe quindi opporsi se attribuisce valore alla tutela della salute, in particolare agli interessi dei lavoratori, superiore a quella dei gestori degli esercizi di ristorazione. Il regolamento impugnato non interferisce in modo sproporzionato con gli interessi giuridicamente tutelati degli artigiani i cui esercizi di ristorazione sono visitati quasi esclusivamente di notte.

Il legislatore è inoltre libero di accettare qualsiasi interferenza da parte dei vicini a seguito del divieto di fumo in tali ristoranti. Tanto più che esistono norme di diritto commerciale e civile che consentono la protezione dei vicini, secondo la VfGH.

Il bar Shisha è un caso speciale

Il VfGH deve ancora prendere una decisione su un’altra domanda in materia: l’Associazione degli operatori di bar Shisha Austria (VSBÖ) vuole essere esentata dal divieto di fumo. Si sostiene che nessuno vada a un bar shisha per scopi diversi da quello di fumare una pipa ad acqua

Adatto per l’argomento: come smettere di fumare!

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Come ha annunciato mercoledì la Corte Costituzionale, si è rifiutata di trattare l’applicazione della cosiddetta gastronomia notturna in materia di divieto di fumo. Il margine di manovra del legislatore in termini di politica giuridica non è stato superato.

Le domande vengono elaborate dalla Corte costituzionale, ecc. respinto se non hanno sufficienti possibilità di successo sullo sfondo della giurisprudenza precedente. «  » Un caso del genere era qui «  », ha detto un comunicato stampa.

Diversi proprietari di locali notturni avevano fatto appello al VfGH contro il nuovo divieto assoluto di fumare nei ristoranti, approvato dal Consiglio nazionale nel luglio 2019 dal 1 ° novembre 2019. Nella loro applicazione individuale, volevano sapere come distinguere la gastronomia notturna dal resto dei ristoranti, poiché i loro visitatori avrebbero età e strutture per gli ospiti diverse, nonché comportamenti di utilizzo diversi rispetto alla ristorazione. Il divieto di fumo comporterebbe anche un aumento del fastidio per i residenti da parte degli ospiti che fumano all’aperto, il che potrebbe comportare ulteriori restrizioni al funzionamento di tali ristoranti.

Domanda di interesse

La VfGH ha fatto riferimento alla sua constatazione del 18 giugno 2019 (ricorso contro la revoca del divieto generale di fumo nei ristoranti; nota), secondo cui «  » Fumare prodotti del tabacco […] è un fenomeno sociale dannoso per la salute e mette in pericolo anche altre persone  » « è. Il legislatore non dovrebbe quindi opporsi se attribuisce valore alla tutela della salute, in particolare agli interessi dei lavoratori, superiore a quella degli operatori degli esercizi di ristorazione. Il regolamento impugnato non interferisce in modo sproporzionato con gli interessi giuridicamente tutelati degli artigiani i cui esercizi di ristorazione sono visitati quasi esclusivamente di notte.

Il legislatore è inoltre libero di accettare qualsiasi interferenza da parte dei vicini a seguito del divieto di fumo in tali ristoranti. Tanto più che esistono norme di diritto commerciale e civile che consentono la protezione dei vicini, secondo la VfGH.

Il bar Shisha è un caso speciale

Il VfGH deve ancora prendere una decisione su un’altra domanda in materia: l’Associazione degli operatori di bar Shisha Austria (VSBÖ) vuole essere esentata dal divieto di fumo. Si sostiene che nessuno vada a un bar shisha per altri scopi che fumare una pipa ad acqua

Adatto per l’argomento: come smettere di fumare!

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Come ha annunciato mercoledì la Corte Costituzionale, si è rifiutata di trattare l’applicazione della cosiddetta gastronomia notturna in materia di divieto di fumo. Il margine di manovra del legislatore in termini di politica giuridica non è stato superato.

Le domande vengono elaborate dalla Corte costituzionale, ecc. respinto se non hanno sufficienti possibilità di successo sullo sfondo della giurisprudenza precedente. «  » Un caso del genere era qui «  », ha detto un comunicato stampa.

Diversi proprietari di locali notturni avevano fatto appello al VfGH contro il nuovo divieto assoluto di fumare nei ristoranti, approvato dal Consiglio nazionale nel luglio 2019 dal 1 ° novembre 2019. Nella loro applicazione individuale, volevano sapere come distinguere la gastronomia notturna dal resto dei ristoranti, poiché i loro visitatori avrebbero età e strutture per gli ospiti diverse, nonché comportamenti di utilizzo diversi rispetto alla ristorazione. Il divieto di fumo comporterebbe anche un aumento del fastidio per i residenti da parte degli ospiti che fumano all’aperto, il che potrebbe comportare ulteriori restrizioni al funzionamento di tali ristoranti.

Domanda di interesse

La VfGH ha fatto riferimento alla sua constatazione del 18 giugno 2019 (ricorso contro la revoca del divieto generale di fumo nei ristoranti; nota), secondo cui «  » Fumare prodotti del tabacco […] è un fenomeno sociale dannoso per la salute e mette in pericolo anche altre persone  » « è. Il legislatore non dovrebbe quindi opporsi se attribuisce valore alla tutela della salute, in particolare agli interessi dei lavoratori, superiore a quella degli operatori degli esercizi di ristorazione. Il regolamento impugnato non interferisce in modo sproporzionato con gli interessi giuridicamente tutelati degli artigiani i cui esercizi di ristorazione sono visitati quasi esclusivamente di notte.

Il legislatore è inoltre libero di accettare qualsiasi interferenza da parte dei vicini a seguito del divieto di fumo in tali ristoranti. Tanto più che esistono norme di diritto commerciale e civile che consentono la protezione dei vicini, secondo la VfGH.

Il bar Shisha è un caso speciale

Il VfGH deve ancora prendere una decisione su un’altra domanda in materia: l’Associazione degli operatori di bar Shisha Austria (VSBÖ) vuole essere esentata dal divieto di fumo. Si sostiene che nessuno vada a un bar shisha per altri scopi che fumare una pipa ad acqua

Adatto per l’argomento: come smettere di fumare!

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Come ha annunciato mercoledì la Corte Costituzionale, si è rifiutata di trattare l’applicazione della cosiddetta gastronomia notturna in materia di divieto di fumo. Il margine di manovra del legislatore in termini di politica giuridica non è stato superato.

Le domande vengono elaborate dalla Corte costituzionale, ecc. respinto se non hanno sufficienti possibilità di successo sullo sfondo della giurisprudenza precedente. «  » Un caso del genere era qui «  », ha detto un comunicato stampa.

Diversi proprietari di locali notturni avevano fatto appello al VfGH contro il nuovo divieto assoluto di fumare nei ristoranti, approvato dal Consiglio nazionale nel luglio 2019 dal 1 ° novembre 2019. Nella loro applicazione individuale, volevano sapere come distinguere la gastronomia notturna dal resto dei ristoranti, poiché i loro visitatori avrebbero età e strutture per gli ospiti diverse, nonché comportamenti di utilizzo diversi rispetto alla ristorazione.

%d blogueurs aiment cette page :